Comune di Zollino

Zollino è un comune della provincia leccese di circa 2.000 abitanti. Situato nell'entroterra del Salento, circa 18 km a sud del capoluogo, fa parte della Grecìa Salentina, un'area ellenofona di nove comuni in cui si parla ancora il griko.

D'origine incerta, il piccolo centro greco-salentino non conserva molte memorie storiche. Tra le varie ipotesi, vi è chi sostiene che sia stato fondato da genti provenienti dallo scomparso casale di Apigliano, o da un gruppo di superstiti di Soleto, poiché entrambi i centri abitati hanno come stemma civico il sole. Nella zona sono presenti anche alcuni menhir e altre testimonianze preistoriche. Inoltre, come negli altri centri della Grecìa Salentina, sono presenti numerosi pozzi che un tempo soddisfacevano il fabbisogno idrico. Durante l'epoca medioevale il paese assimilò fortemente l'influenza bizantina, tanto che il rito religioso greco si estinse solo nel 1688.

La chiesa parrocchiale, dedicata ai Santi Pietro e Paolo (XVII sec.), presenta sui muri esterni due meridiane ed un'iscrizione latina. Degne di nota sono anche la chiesa di S. Anna, la cappella di S. Vito, mentre in piazza San Pietro troviamo l'omonima colonna votiva del XVIII sec. Anticamente tra Zollino e Martano sorgeva il casale di Apigliano, di cui ora sopravvive solo la chiesetta ricostruita nel 1582, come è ricordato da un'iscrizione greca.