L'idea

Il laboratorio "Apulian Tourism Lab" intende realizzare un sistema unico ed integrato di servizi a rete destinati all'utenza  turistica,  in risposta alle esigenze  espresse  da Enti locali o altri attori del sistema socio-economico di valorizzare e potenziare l'attrattività turistico-culturale del territorio di riferimento. Ciò  attraverso  la  progettazione   e  lo  sviluppo  di  una  piattaforma  a  servizi configurabile e personalizzabile in base alle caratteristiche dell'Ente e che utilizzi i canali Web e mobile per l'erogazione dei servizi. In tal modo gli enti potranno dotarsi di sistemi innovativi per la valorizzazione  del territorio  a fini turistici  e soprattutto  di miglioramento  dei servizi offerti al cittadino.

In relazione alla promozione turistico-culturale, Apulian Tourism Lab svilupperà un  sistema  informativo   per  la promozione  degli  itinerari  culturali  da gestire  in collaborazione  con  gli operatori  pubblici  e privati  e consentendo  al  visitatore  potenziale  un  accesso  remoto  al  patrimonio  culturale  del territorio di riferimento per conoscere i luoghi e gli attrattori rientranti nell'itinerario (castelli, musei, parchi,…). Per rispondere a tali obiettivi strategici il progetto prevede la realizzazione di una piattaforma per l'erogazione di un insieme di servizi per la promozione e la valorizzazione del territorio, fuirbili su web e mobile:

  • Servizi informativi, per la presentazione e l'approfondimento degli attrattori turistico-culturali più rappresentativi, degli itinerari,  degli  appuntamenti,  degli  eventi  e  dei  servizi  offerti  dal  territorio.  In tale contesto, grazie alla collaborazione con il GSA Lab dell'Università del Salento, il laboratorio svolgerà attività di ricerca per la definizione di un modello di "navigatore culturale", secondo le dimensioni del tempo, dello spazio e collaborative; 
  • Servizi di community, a disposizione  dei turisti per la condivisione della propria esperienza di viaggio, in accordo ai paradigmi dei più comuni social network;

In relazione, poi, al miglioramento  dell'accessibilità logistica e dell'organizzazione  dell'accoglienza, in seno al laboratorio saranno messi a punto servizi  di  booking  per  favorire  l'accesso  a risorse quali servizi di guida turistica, musei, siti archeologici e servizi culturali in genere. Oltre che facilitare l'accessibilità logistica, i sistemi di booking fungeranno anche da fonte di informazioni  circa lo stile di consumo  dei  turista  sul  territorio,  a  disposizione  delle  Amministrazioni   in forma di dati aperti (open data) finalizzate a costruire campagne  di marketing  e consentire  di programmare  eventi e manifestazioni  sempre più in linea con le esigenze dei fruitori.

Il perseguimento degli obiettivi qui illustrati sarà favorito dalla messa in campo da un lato delle esperienze e delle competenze maturate dall'azienda Links s.p.a. (capofila dell'iniziativa) e dal laboratorio GSA Lab del Dipartimento di Ingegneria dell'Innovazione dell'Università del Salento nel contesto di progetti di ICT applicati al settore turistico, dall'altro della profonda conoscenza del territorio e delle abitudini di consumo dei turisti a disposizione degli Utenti Finali partecipanti (Comuni di Galatina e Zollino, GAL Valle della Cupa). Tali competenze saranno convogliate e coordinate all'interno di un "laboratorio vivente" (living lab) i cui membri coopereranno durante tutto il ciclo di vita del progetto, ovvero nelle attività che vanno dalla progettazione, alla prototipazione, alla sperimentazione dei servizi.